Connect with us

Mondo Sport

Uno-due Mercedes anche in Spagna con Hamilton che batte Bottas. Verstappen terzo, davanti a Vettel e Leclerc.

Lewis Hamilton trionfa nel Gran Premio di Spagna

Arriva la quinta doppietta consecutiva della Mercedes in cinque gare con la vittoria conseguita nel Gran Premio di Spagna. Primo Hamilton che ha concluso una gara perfetta davanti al compagno di scuderia Bottas. Verstappen ne approfitta al via mentre la Ferrari rimane fuori dal podio.

 

Ci si aspettava la reazione di Lewis Hamilton e questa è arrivata subito alla prima curva del Gran Premio di Spagna. Dopo la pole position e il dominio nelle prove libere da parte di Bottas, il campione inglese ha riconquistato la vittoria grazie a un guizzo in partenza e a una gestione perfetta della gara. Al via, infatti, Bottas non ha avuto lo stesso sprint dell’inglese che è entrato all’interno di curva uno tenendo la monoposto di fronte a quella del compagno. A sua volta Bottas ha provato a rispondere, ma si è dovuto difendere anche dall’attacco all’esterno di Sebastian Vettel, successivamente scavalcato da Max Verstappen. Spettatore è rimasto Leclerc che non è riuscito a guadagnare posizioni al via e a dare manforte al compagno di squadra.

Lo sviluppo della gara ha visto le Frecce d’Argento in totale dominio con Lewis Hamilton che ha gestito il vantaggio sul compagno di scuderia. Il colpo di scena, su una gara priva di bagarre e lotte, è arrivato quando Stroll e Norris sono venuti al contatto, scaturendo l’entrata della safety car, che negli ultimi giri ha ricompattato il gruppo. Nonostante il gap accumulato e guadagnato sugli avversari fosse andato perduto, Lewis Hamilton ha gestito in maniera magistrale la ripartenza e ha concluso al primo posto il Gran Premio di Spagna, staccando di 4 secondi Valtteri Bottas arrivato secondo. Bottino pieno dunque per Hamilton, che ha conquistato anche il punto del giro veloce. Terzo Max Verstappen, al ventiquattresimo podio in carriera che, anche dopo l’ingresso della safety car, è riuscito a mantenere meritatamente la posizione a discapito di una Ferrari apparsa spenta e poco competitiva. Dopo la bandiera a scacchi, il bilancio per la Ferrari è in negativo: Vettel e Leclerc non sono riusciti a impensierire le Mercedes, tra l’altro in una pista che durante le prove invernali segnava le rosse come le macchine più competitive. Ora le Frecce d’Argento si godono il primato assoluto, mentre gli uomini di Maranello dovranno venire a capo di una situazione difficile e che non fa ben sperare i tifosi della rossa.

Subito dietro al quinto posto del francese Leclerc si è piazzato Gasly su Red Bull, seguito dall’ottimo Magnussen (Haas), poi da Sainz (Mclaren), Kvyat (Toro Rosso) e Grosjean (Hass).

 

Nelle interviste post-gara tenute da David Coulthard, Lewis Hamilton si è detto entusiasta dell’esito della gara: “Devo ringraziare questo team incredibile, stiamo scrivendo la storia. Sono state quattro gare difficili con Valtteri, chiaramente ho una macchina competitiva, ma non sempre riesco a guidarla con la stessa armonia. A ogni modo sono riuscito a partire bene e ho vinto la gara alla prima curva” ha dichiarato il pilota inglese.

Dall’altro lato del box Mercedes Bottas non ha ottenuto il risultato sperato, ma è rimasto soddisfatto della doppietta del team: “In partenza siamo stati molto vicini con Lewis e Sebastian, anche se c’è stato un comportamento un po’ strano della frizione sulla mia monoposto. Come team è incredibile la quinta doppietta consecutiva, mi porto a casa dei punti importanti e so che ognuno di questi sarà decisivo in chiave mondiale”

Soddisfatto anche Verstappen per il ventiquattresimo podio in carriera, che gli consente di agganciare la terza posizione nel mondiale piloti. “La prima curva è stata piuttosto frenetica, ma grazie alla battaglia tra le altre monoposto sono riuscito a ottenere la terza posizione. Successivamente le Mercedes erano veramente troppo veloci, io ho fatto il mio passo e sono contento di essere salito sul podio” ha concluso il talento di casa Red Bull.

Non dello stesso umore Sebastian Vettel che ai microfoni di Sky Sport F1 hanno ammesso la superiorità Mercedes, ma non ha nascosto la sua fiducia verso il team: “Non è la posizione che volevamo, ma dobbiamo restare positivi. Qui abbiamo portato dei nuovi pezzi ed è chiaro che volevamo essere ai livelli della Mercedes o davanti a loro. Abbiamo provato molte cose, siamo stati audaci e sono orgoglioso del team” ha concluso Vettel.

 

Ora si guarda alla prossima gara in programma il 26 di maggio sul prestigioso circuito di Monaco.

Risultati

More in Mondo Sport